Un epilogo clamoroso, che nessuno si sarebbe mai aspettato. Il protagonista? Julian Alaphilippe, fresco campione del mondo a Imola che dilapida una Liegi-Bastogne-Liegi già sua per un eccesso di sicurezza.

Il francese alza le braccia al cielo prima di tagliare il traguardo, convinto che il vantaggio accumulato su Roglic basti per portare a casa il successo. Lo sloveno invece non si arrende e passa per primo sotto le fotocellule, prendendosi una vittoria davvero insperata. Un risultato sorprendente, che lascia tutti di stucco, compresi i diretti protagonisti che passano dalla gioia alla delusione e viceversa in pochi istanti. Un abbaglio quello di Alaphilippe che appare meno amaro però dopo la decisione degli organizzatori di penalizzare il francese, autore di una scorrettezza a pochi metri dal traguardo, costata a Pogacar e Hirschi la possibilità di lottare per la vittoria. Il campione del mondo viene retrocesso in quinta posizione, con Hirschi e Pogacar che salgono dunque al secondo e terzo posto.