Mano pesantissima della Federazione Internazionale riguardo quanto accaduto la scorsa domenica a Lonato, quando Luca Corberi si è reso responsabile di due gesti vergognosi durante il Campionato del Mondo di kart della categoria KZ.

La FIA ha deciso di sospendere le licenze non solo del pilota e del suo avversario Paolo Ippolito, ma anche del circuito stesso di cui il padre di Corberi è l’amministratore delegato. Questa la nota della FIA: “in seguito ai fatti accaduti a Lonato il 4 ottobre scorso durante la gara valida per il Campionato del Mondo della categoria KZ, il Giudice Sportivo accogliendo la domanda della Procura Sportiva, ha deciso la sospensione in forma cautelare di tutte le licenze riconducibili a Luca Corberi, Paolo Ippolito, Marco Corberi e quelle del Kartodromo di cui, quest’ultimo, è l’Amministratore Delegato. Il provvedimento di immediata applicazione, avrà validità per tutto il periodo delle indagini. Il dispositivo della Decisione è pubblicato sul sito ACI Sport, Federazione/ Giustizia Federale”.