MATTEO DUNCHI

Parole durissime, proferite all’indirizzo di Vincenzo Nibali, protagonista fino a questo momento nell’edizione 2020 del Giro d’Italia. Lo Squalo è stato preso di mira da Jakob Fuglsang, suo ex compagno di squadra in Astana, scagliatosi contro il siciliano con dichiarazioni pesantissime.

fuglsangIn una sua rubrica inviata giornalmente al sito bt.dk, il danese ha praticamente distrutto Nibali, facendo anche un recente riferimento alla tappa di mercoledì: “non ci diciamo una parola, anche se ci conosciamo bene. Non lo abbiamo fatto nemmeno durante il testa a testa. Siamo stati insieme per quattro anni in Astana e ora non so se è geloso, ambizioso o cos’altro. Penso che tutto sia dovuto al fatto che in passato ero un suo gregario, negli ultimi due anni sono andato più forte di lui e secondo me fa fatica a digerirlo. Riesce a malapena a salutarmi e mi marca sempre, era già successo al Giro d’Emilia dove non mi ha lasciato andare, anche se gli ho detto che Vlasov era il nostro capitano. Io sto accettando più facilmente che gareggiamo uno contro l’altro“.