Il corridore ecuadoriano Jonathan Caicedo (EF Pro Cycling) ha emulato il suo connazionale Richard Carapaz, vincitore del Giro d’Italia 2019, andando a conquistare la terza tappa sull’Etna davanti ai suoi compagni di fuga Giovanni Visconti (Vini Zabu ‘- Brado – KTM) e Harm Vanhoucke (Lotto-Soudal). Geraint Thomas (Team Ineos Grenadiers) è arrivato al traguardo molto attardato (a 12’19”) dopo essere caduto nel tratto di trasferimento.

Staccato anche Simon Yates (a 4’22”) che non è riuscito a tenere le ruote dei migliori. Joao Almeida (Deceuninck – Quick-Step) prende il comando della generale con Caicedo secondo con stesso tempo, staccato di 28 centesimi. 31 anni fa, Acacio Da Silva, unico portoghese in Maglia Rosa prima di Almeida, aveva conquistato il simbolo del primato proprio al termine di una frazione sull’Etna.