Davvero sorprendente quanto accaduto questa mattina a Morbegno, dove sarebbe dovuta partire la diciannovesima tappa del Giro d’Italia.

mauro vegni
Bryn Lennon/Getty Images

A causa delle avverse condizioni meteo però, i corridori si sono rifiutati di partire e hanno protestato con Mauro Vegni, direttore della Corsa Rosa, chiedendo e ottenendo una riduzione della frazione odierna, lunga ben 258 km. La pioggia battente e le fatiche dello Stelvio non avrebbero permesso ai protagonisti del Giro di essere brillanti, per questo motivo hanno chiesto l’accorciamento di 100 km, accettato da Vegni. I ciclisti dunque percorreranno questo tratto in pullman, partendo poi probabilmente da Vigevano per i 158 km finali. Va sottolineato come le attuali condizioni meteo comunque non risultino estreme a tal punto di restringere la tappa, secondo regolamento.