Marchisio
Oleg Nikishin/Getty Images

Dal calcio alla scrittura, Claudio Marchisio è pronto a lanciare il suo primo intitolato ‘Il mio terzo tempo‘, all’interno del quale ha deciso di raccontare parecchi retroscena e aneddoti della sua carriera.

marchisio russiaIn vista dell’uscita di questo importante lavoro editoriale, l’ex centrocampista della Juventus ha parlato al Corriere della Sera di alcuni importanti argomenti tabù per il mondo del calcio, come per esempio quello dell’omosessualità. Queste le sue parole: “è vero, nessun mio compagno mi ha mai detto di essere gay, ma non è vero che negli spogliatoi non se ne parli. C’è omertà, senza dubbio. Sia per la reazione dell’opinione pubblica sia all’interno dello spogliatoio. Sa quelle battute stupide sulla saponetta? Ecco, meglio evitare. Uscire dagli schemi è difficile. Per fortuna c’è il calcio femminile. Sicuramente sono più emancipate, possono aiutarci a spezzare un tabù. Prima o poi ci sarà qualcuno con le spalle talmente larghe da contrastare l’inevitabile onda d’urto”.

LEGGI ANCHE:

Botta e risposta durissimo, Spadafora risponde a Ronaldo: “è arrogante e bugiardo, pensi prima di parlare”