toto wolff
Mark Thompson/Getty Images

La Mercedes W11 che sta dominando il Mondiale 2020 di Formula 1 non subirà più aggiornamenti da qui alla fine dell’anno, è questa la decisione presa da Toto Wolff e dai suoi ingegneri, che preferiscono concentrarsi già sulla monoposto del 2021.

Wolff e Hamilton
Dan Istitene/Getty Images

Il vantaggio accumulato nelle classifiche iridate lascia dormire sonni tranquilli alla scuderia di Brackley, che naviga saldamente verso il settimo titolo Costruttori consecutivo. Alla stessa maniera, anche Lewis Hamilton è vicino a festeggiare il settimo Mondiale della sua carriera, eguagliando il pazzesco record di Michael Schumacher che mai prima d’ora nessuno era riuscito ad avvicinare nella storia della F1.

wolff
Mark Thompson/Getty Images

Lo champagne è in frigo, la vittoria è vicina e così la Mercedes ha deciso di non perdere altro tempo con la W11, come ammesso da Toto Wolff: “abbiamo finito gli aggiornamenti da diverso tempo, com’è stato fatto sempre in passato. Quella che abbiamo preso è stata una decisione ponderata, perché non in tutti i campionati si può terminare lo sviluppo così in anticipo. Ma le regole sono cambiate molto in vista del prossimo anno e, in questo senso, come negli anni precedenti, abbiamo deciso di passare alla vettura dell’anno prossimo. Ecco perché si può vedere il cambio di prestazioni tra i team. Abbiamo sempre un inizio e una parte centrale di stagione molto competitiva. Poi, chi continua a sviluppare, diventa più forte nella parte finale“. Una scelta, questa di Toto Wolff e degli ingegneri Mercedes, che sa di beffa per le altre scuderie, incapaci di tenere testa al team di Brackley e permettendogli di chiudere in anticipo la stagione avendo già entrambi i titoli in tasca. Una situazione imbarazzante che tutti sperano di modificare nel 2021.