Inaki Rueda
Charles Coates/Getty Images

La Ferrari ha chiuso con un sorriso il fine settimana di Portimao, portando a casa un ottimo quarto posto con Charles Leclerc, riuscito a confermare al termine della gara il piazzamento ottenuto in qualifica. Un’ottima base di partenza in vista del prossimo appuntamento di Imola, in programma nel prossimo fine settimana sul circuito Enzo e Dino Ferrari.

Leclerc
Pool/Getty Images

Sarà un altro banco di prova per testare i progressi mostrati dalla SF1000, come ammesso da Iñaki Rueda, Head of Race Strategy della Ferrari, al sito ufficiale della scuderia: “a Portimão abbiamo completato un programma di sviluppi che era iniziato a Sochi. In particolare, in Portogallo abbiamo introdotto un nuovo fondo e un diffusore, che avremmo già voluto testare al Nürbugring ma non avevamo potuto farlo a causa della pioggia. Inoltre, abbiamo sperimentato una configurazione della parte terminale del fondo per riprodurre le condizioni di carico che avremo nel 2021 dopo le recenti modifiche al regolamento tecnico e anche alcune soluzioni che ci dovrebbero consentire di migliorare il riscaldamento degli pneumatici, un’area su cui abbiamo sofferto quest’anno soprattutto con le basse temperature che incontriamo in questa strana stagione 2020″.

GP ImolaAdesso lo sguardo è puntato su Imola: “direi che il responso è stato positivo, tanto è vero che gli aggiornamenti sono stati montati su entrambe le vetture. Ora dobbiamo confermare quanto di buono si è visto a Portimão anche in questo fine settimana ad Imola, in un altro weekend insolito, visto che è strutturato su due giorni. Non che non sia già accaduto – a causa delle condizioni meteorologiche che hanno cancellato sessioni o rimandate al giorno successivo – ma sarà comunque un’esperienza diversa. Chissà che non sia un’opportunità in più per fare bene“.