Sainz
Clive Mason/Getty Images

La stagione della Ferrari è certamente una delle peggiori mai vissute dal Cavallino e la prossima non sarà molto migliore, visto che Binotto ha già sottolineato che l’obiettivo sarà tornare stabilmente sul podio.

Sainz
Pool/Getty Images

Nel 2021 sarà Carlos Sainz a lottare per questo scopo insieme a Leclerc, ma lo spagnolo non si è affatto pentito di aver scelto la Ferrari: “speriamo che facciano un buon lavoro e che l’anno prossimo possiamo avere un’auto competitiva e se non sarà così, sarà sempre la Ferrari. Ci sono persone che adesso ridono della Ferrari e mi chiedono se mi pento o ho dei dubbi ed io dico sempre di no. Rido io di loro, perché non sanno quello che sto vivendo. E non sono ancora nemmeno un pilota Ferrari“.