leclerc
Mark Thompson/getty Images

La Ferrari cresce e si migliora, ma bisogna vedere se basterà per ritornare al Nurburgring nelle zone alte della classifica, dopo le ultime deludenti uscite. Gli ingegneri in rosso hanno portato in Germania nuovi deviatori di flusso, i c.d. barge boards, applicati davanti alle fiancate delle SF1000 di Vettel e Leclerc.

Vettel
Pool/Getty Images

Si tratta di due elementi diversi rispetto a quelli utilizzati in passato, sia per l’estensione del profilo a boomerang superiore che per lo sdoppiamento dell’elemento verticale più avanzato dei deflettori a lato delle fiancate, a cui è collegata l’estremità esterna del boomerang. Aumentata inoltre anche l’inclinazione del bordo d’ingresso del fondo, caratterizzata da un labbro più rialzato.

Vettel
Dan Mullan/Getty Images

L’obiettivo primario di questi interventi è quello di aumentare l’efficienza del fondo della monoposto, con una gestione dei flussi che sfiorano questa zona della SF1000. Si tratta di un miglioramento poco appariscente ma comunque importanti, che anticipa quelli che saranno gli sviluppi relativi a fondo e diffusore di nuova generazione. Le prime prove libere in programma oggi avranno il compito di far capire agli ingegneri della Ferrari se questi interventi sortiscano in pista gli effetti già avuti in galleria del vento.