squadra Ferrari
Mark Thompson/Getty Images

La Ferrari è intenzionata a tornare a vincere nel minor tempo possibile, provando a ricucire quel gap dalla Mercedes che in questa stagione è diventato parecchio grande. La risalita non sarà facile e non avverrà sicuramente nel 2021, bensì un anno più tardi quando dovrebbe entrare in vigore il nuovo regolamento.

Binotto
Peter Fox/Getty Images

Il team di Maranello si è già portato avanti con il lavoro sulla monoposto 2022, superando il crash test frontale con netto anticipo e ricevendo il via libera della FIA. Adesso il nuovo asso che la Ferrari sta per giocare riguarda un nuovo simulatore, che dovrebbe entrare in azione all’inizio della prossima primavera. L’opera muraria all’interno della quale verrà installato il nuovo simulatore sarà terminata entro l’anno, dopodiché si procederà all’installazione e alla messa a punto, con la consegna dei lavori prevista entro marzo, in tempo per supportare lo sviluppo della Ferrari 2022. Si tratta di un investimento oneroso compiuto comunque prima del budget cap, dunque un passo importante per la scuderia di Maranello, che adesso non avrà più alibi nella rincorsa a quel titolo mondiale che ormai manca da troppo tempo.