Milano, 14 ott. (Adnkronos) – “Devo purtroppo constatare un’unica novità rispetto agli ultimi anni, il profilarsi del ritorno dello Stato nell’azionariato delle realtà ex pubbliche in crisi”. Così il presidente di Federacciai, Alessandro Banzato, durante l’assemblea della federazione, parlando delle aziende in crisi come l’ex Ilva e sottolineando che Taranto “è un asset necessario e strategico per tutta la filiera”.
Secondo Banzato, “la presenza dello Stato deve servire per proteggere il turnaround ma poi deve essere valorizzata prevedendone una uscita. Siamo quindi dell’idea che lo Stato possa fare il traghettatore ma non l’imprenditore”, osserva.
E ancora: “Non è ancora chiaro quale sarà il piano industriale per Taranto e quali saranno le strade che verranno prese per la sua progressiva decarbonizzazione. Ribadisco però oggi la disponibilità delle acciaierie italiane a sedersi intorno ad un tavolo e a discutere”.