Ronaldo
Paolo Bruno/Getty Images

Cristiano Ronaldo è finito al centro di una bufera di cui avrebbe fatto volentieri a meno, il portoghese infatti deve fare i conti con le durissime critiche rivolte alla ‘CR7 Fitness by Crunch‘, palestre di proprietà del giocatore della Juventus.

Cristiano Ronaldo
Valerio Pennicino/Getty Images

Stando a quanto emerso nel corso del programma tv spagnolo ‘Socialitè’, all’interno delle strutture di Ronaldo non verrebbero rispettate le norme anti-Covid: ovvero distanza di sicurezza e obbligo di mascherina tranne che durante l’esercizio. A confermare questa situazione anche numerose segnalazioni di frequentatori abituali delle palestre: “c’erano sette persone dentro una delle palestre di Cristiano che non si sono messe la mascherina. Non ci sono pannelli di protezione né distanza di sicurezza“.

Ronaldo
Octavio Passos/Getty Images

Una testimonianza seguita poi da un’altra: “mi sembra una cosa sbagliata, così non va. E ci fa una brutta figura sia Cristiano Ronaldo che la gente che frequenta le sue palestre. Se fossi CR7 sarei parecchio arrabbiato“. Ovviamente la responsabilità non è di Ronaldo, bensì delle persone che gestiscono i locali, ma è noto che quando ad essere coinvolto è CR7, la situazione diventa immediatamente di difficile gestione.