Roma, 14 ott. (Adnkronos) – ‘La limitazione dell’orario di apertura di bar e ristoranti imposta dal Governo è l’ennesimo colpo ad una categoria di attività già fortemente provata dalla pandemia”. A dichiararlo in una nota è il presidente nazionale Fapi (Federazione autonoma piccole imprese), Gino Sciotto, che aggiunge, “Palazzo Chigi non può ignorare le perdite di fatturato registrate in questi mesi anche per l’assenza di turismo, in particolare nelle grandi città. Occorrono forme di ristoro economico – conclude Sciotto -, aiuti veri per questi esercizi commerciali impegnati nella somministrazione di cibi e bevande, diversamente saranno costretti a cancellarsi dal registro imprese”.