Si possono spendere più di 200mila dollari per una carta dei Pokémon? La risposta è sì e ci sono anche le prove, visto che la pazza spesa è stata compiuta dal rapper Logic, nome d’arte dietro cui si nasconde Robert Bryson Hall.

L’artista, ormai ritiratosi dopo l’ultimo album pubblicato lo scorso giugno, ha deciso di mettere mano al portafogli per assicurarsi la carta olografica di Charizard, edita da Wizards of the Coast nel 1999. La cifra? Ben 183mila dollari, salita poi a 220mila dollari con le commissioni in capo al compratore. “Quando ero piccolo adoravo Pokémon ma non avevo i soldi per comprare le carte – le parole del rapper Logic adesso che sono adulto è come ricomprare un pezzo di qualcosa che non ho mai potuto avere: non è tanto l’oggetto in sé, ma è l’esperienza“.

Secondo gli esperti, questa carta olografica di Charizard è da considerarsi come ‘il Sacro Graal delle carte di Pokémon, la carta più importante e più iconica sia per il franchise di Pokémon, sia per i suoi più fedeli appassionati. Può essere confrontata con il valore della figurina di baseball T206 di Wagner e quella di Michael Jordan del 1986-87 per il basket‘. Non è la prima volta che una tale cifra viene spesa per una carta, nel 2019 infatti una carta di ‘Magic The Gathering’ è stata pagata la bellezza di 166 mila dollari.