L’edizione 2020 di AW LAB IS ME Music Edition, la seconda del contest ideato da AW LAB, è stata la prima nel suo genere totalmente gestita in live streaming. La partecipazione degli aspiranti artisti ha raggiunto il record, in soli tre mesi, di 5.000 adesioni tra Italia e Spagna, segnando il nuovo orizzonte dei talent show musicali on-line.

La vincitrice del contest, la cui finale si è tenuta lo scorso luglio, è stata la giovane artista Adriana con il singolo Baby Please, prodotto da Dj Shocca. Grazie a questa vittoria, Adriana ha potuto collaborare con Low Kidd per la produzione del nuovo singolo “Niente di
Me”, distribuito da Sony Music a partire dal 16 ottobre. Adriana è nata a Arzignano VI nel 1995. Appassionata di musica e danza, si trasferisce in Canada a 17 anni ed entra a far parte della storica crew Culture Shock. Nel 2019, rientrata in Italia per proseguire la sua formazione artistica, entra in Coca-Cola Future Legend con il singolo “Black Heart”, vince il premio AMA Festival e le Honiro Ent Auditions a Napoli
con “Bumaye” e “Rockstar”.

Ad aprile 2020 esce il suo ultimo singolo “Baby Please” per Real Talk. Con questo brano arriva in finale anche al contest “Firestone Road To the Main Stage”, mentre con il singolo “Bumaye” viene selezionata per “Amnesty International – Voci Per La Libertà 2020”. Fino alla vittoria di AW LAB IS ME Music Edition e alla collaborazione con Low Kidd per “Niente di Me”. Una strada percorsa con consapevolezza, tenacia e la volontà di chi sa di avere un grande talento.

Il padre di Adriana è originario della Guinea Bissau, una ricchezza culturale che le ha permesso di crescere tra le parole, ed i suoni, italiani e il ritmo africano. Una dote personale che le consente di leggere in profondità la musica, il pensiero e la gente, che descrive nelle sue canzoni con grande e sincera passione, con una straordinaria forza vitale. “Vincere è una possibilità, mollare è una scelta”.