percassi
Alessandro Sabattini - foto Getty

Un autentico capolavoro di mercato quello messo a segno dall’Atalanta, che incassa ben 40 milioni per la cessione di Amad Traoré al Manchester United.

Amad traore
Emilio Andreoli/Getty Images

Un’operazione coi fiocchi, imbastita nelle ultime ore di mercato e portata a compimento grazie all’ottimo lavoro della dirigenza nerazzurra, riuscita a piazzare uno dei propri talenti nella squadra guidata da Ole Gunnar Solskjaer. Trasferimento a titolo definitivo per il classe 2002, che passa ai Red Devils dietro il pagamento di una parte fissa di 25 milioni più 15 di bonus, che l’Atalanta incasserà al raggiungimento di determinati obiettivi inseriti nel contratto. Traoré inizialmente avrebbe dovuto passare al Parma, con cui i nerazzurri stavano trattando ormai da giorni, ma l’inserimento improvviso del Manchester United ha fatto saltare il banco, spingendo l’Atalanta a chiudere con gli inglesi. Il talento classe 2002 non volerà subito in Inghilterra per questioni riguardanti i permessi di lavoro, dunque solo a gennaio Traoré diventerà a tutti gli effetti un nuovo giocatore dei Red Devils.