Una tremenda lite finita con un gesto davvero vergognoso, che ha costretto Michael De Giorgio a finire sotto i ferri. L’ex concorrente di Temptation Island è stato aggredito con un paio di forbici da carne, che la sua fidanzata gli ha infilato nel polso nel tentativo di aggredirlo.

Una scena raccontata per filo e per segno proprio da De Giorgio: “è stata lei a chiamare i Carabinieri durante la lite in casa, dicendomi che me l’avrebbe fatta pagare. Sono intervenuti quelli di Pordenone che ci hanno raggiunto ad Azzano Decimo pensando che l’avessi aggredita, ma quando sono arrivati hanno compreso la situazione e ci hanno consigliato di separarci. Le hanno chiesto se voleva prendere un taxi o se ci fosse un’altra soluzione per tornare a casa sua: mi sono offerto di accompagnarla a patto che non alzasse le mani. Entrando nella mia macchina ha sbattuto lo sportello e ho dovuto far intervenire di nuovo gli agenti che non erano ancora andati via”.

Poi la situazione è peggiorata: “siamo saliti in macchina e dopo circa 600 metri ha ricominciato a insultarmi. A quel punto ho messo il freno a mano e le ho detto di scendere e di chiamarsi un taxi ma lei ha cominciato a prendermi a schiaffi. Io tentavo di difendermi tenendola distante verso il finestrino, continuando a chiederle di scendere dalla macchina e lei mi ha risposto che se l’avessi mollata, sarebbe scesa. Quando l’ho lasciata, lei ha finto di aprire la portiera e con uno scatto ha tirato fuori dalla tasca un paio di forbici da carne che aveva preso dalla cucina di casa mia e mi ha colpito sul polso. Quando si è resa conto che stavo perdendo sangue si è spaventata, mi ha chiesto scusa e ha visto i lampeggianti dietro dei Carabinieri che ci stavano seguendo. Mi ha chiesto di non dire niente, io invece sono sceso dalla macchina e sono andato incontro alle Forze dell’Ordine a chiedere soccorso. A quel punto ci hanno tenuti distanti finché non è arrivata l’ambulanza che mi ha portato in ospedale”.