(Photo by Mark Thompson/Getty Images)

Il Gp del Belgio ha mandato nello sconforto più totale tutta la Ferrari ed i suoi tifosi, ma resta un pizzico di ottimismo ancora per il resto della stagione, l’ultima di Sebastian Vettel. Per il tedesco non è la fine che avrebbe sognato, anche a causa del coronavirus che impedisce ai fan di popolare le tribune delle piste ed in vista di Monza è inevitabile provare un po’ di malinconia.

Quest’anno sarà strano arrivare all’autodromo e non trovare il pubblico, un grande dispiacere. Però, in un certo senso, andrà meglio per me. Sarebbe stato troppo difficile correre davanti ai Tifosi sapendo che è l’ultima volta“, ha dichiarato Vettel alla ‘rosea’.

vettel
Pool/Getty Images

C’è qualcosa in più che avrei voluto conquistare con la Ferrari, purtroppo non è successo, per varie ragioni non abbiamo mai avuto il pacchetto per lottare fino in fondo. Ma non sono nostalgico, non mi piace guardare indietro, penso già ai prossimi traguardi da raggiungere. Negli anni scorsi ho detto spesso la mia opinione, che non è stata sempre condivisa, perché ritengo che un pilota debba guidare e allo stesso tempo spingere il team nella giusta direzione. Tuttavia non ho rimpianti, abbiamo vissuto alcuni momenti belli e tanti altri brutti, è stato un privilegio guidare per la Ferrari. Tutte le storie hanno una fine. Mi mancheranno le persone con cui ho lavorato per sei anni e che mi sono più vicine“, ha continuato il tedesco.

Vettel
Bryn Lennon/Getty Images

Potrei fermarmi e starmene sul divano, ma sono ancora attratto dalla Formula 1 e il motorsport può offrire tanto anche in altre categorie. Di certo non firmerò per una squadra che non possa lottare per grandi obiettivi. Nell’era dei motori ibridi hanno vinto gare solo Mercedes, Ferrari e Red Bull, però ci sono altre squadre che vogliono vincere e gli equilibri potrebbero cambiare con le nuove regole del 2022. Io voglio andare avanti solo se posso conquistare qualcosa, non mi interessa partecipare e basta, diventando il pilota che ha disputato più GP…“, ha concluso Vettel, che fa poi il vago sul suo futuro, escludendo la possibilità di avere un team suo.