MATTEO DUNCHI

Giornata interlocutoria oggi per Vincenzo Nibali, giunto sul traguardo della terza tappa della Tirreno-Adriatico con un gap di oltre 30 secondi dal vincitore Woods.

nibaliIl corridore della Trek-Segafredo ha pagato a caro prezzo le accelerazioni dei battistrada sul Poggio Murella, staccandosi e chiudendo con un importante distacco. Intervenuto nel post gara ai microfoni dei media, Nibali non ha fatto drammi: “Poggio Murella è una salita esplosiva e poco adatta alle mie caratteristiche. Ho pagato la fatica quando hanno accelerato in testa al gruppo e ho praticamente portato quel distacco fino al traguardo. Non ho nient’altro da aggiungere in questo momento. Ripeto le parole di prima: tra tante incognite bisogna affrontare questa Tirreno con pazienza e lucidità, vivendo la corsa giorno per giorno”.