Roma, 11 set. (Adnkronos) – “La Uil valuta positivamente la notizia della creazione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore. L’esistenza di un registro unico permetterà di superare l’attuale frammentazione esistente nella gestione dei registri a livello territoriale, aumentando l’omogeneità, la trasparenza ed il grado di certezza con riferimento all’interpretazione e l’applicazione delle norme”. Ad affermarlo in una nota è Domenico Proietti, il segretario Confederale Uil.
Inoltre, aggiunge il sindacalista, “la realizzazione del registro unico si inserisce nell’ottica di una più ampia e onnicomprensiva iniziativa di riforma del settore del non profit, incominciata nel 2016, che punta a valorizzare e rafforzare lo sviluppo dell’economia sociale e solidale nel nostro Paese, nel quale il sindacato auspica un maggiore coinvolgimento di tutte le parti sociali interessate”.