Locatelli

Andrea Locatelli, ventitreenne Airorider di Alzano Lombardo (BG), ha conquistato oggi sul circuito catalano di Montmelò alle porte di Barcellona, e con ben quattro gare di anticipo sul termine del campionato, il titolo mondiale della WSSP600 aggiungendo cosi anche il novantaduesimo iride al palmares sportivo di Airoh, il secondo consecutivo in due anni nell’On Road dopo quello vinto da Manuel Gonzalez, Campione in carica della SSP300 e più giovane della storia della velocità.

LocatelliLa vittoria del titolo mondiale è stata celebrata da Andrea Locatelli indossando nel giro d’onore un casco Airoh con una grafica dedicata, appositamente realizzata per l’occasione, dove l’iride non poteva che essere l’elemento dominante. Locatelli, dopo aver fatto sua la sesta pole position consecutiva, ha vinto il decimo gran premio stagionale dopo che ieri purtroppo, quando era al comando di Gara-1, un improvviso nubifragio ha trasformato in una vera roulette russa. Gara fermata dalla bandiera rossa e che comunque Andrea ha concluso in quarta posizione. La sua è stata una stagione fantastica che può ancora dargli tante soddisfazioni oltre quelle messe in archivio. Sei pole, dieci vittorie e tanti giri veloci sono il segno di una supremazia che raramente si è vista in un campionato combattuto come quello della SSP600. 263 i punti all’attivo sino ad ora con un vantaggio su Mahias, secondo, di 104 lunghezze quando ancora mancano appunto le quattro gare previste sul tracciato francese di Magny Cours e su quello portoghese di Estoril.