Getty Images

Napoli e Milan superano agevolmente anche la seconda giornata di campionato, continuando a viaggiare a punteggio pieno dopo 180 minuti.

Napoli
Francesco Pecoraro/Getty Images

Domenica bestiale per Gattuso, che schiera l’artiglieria pesante in campo e ne fa sei al malcapitato Genoa, arrivato al San Paolo senza Perin e Schone positivi al Coronavirus. L’allenatore azzurro non si intimorisce e piazza Lozano, Mertens e Insigne alle spalle di Osimhen, dovendo però fare a meno del proprio capitano dopo alcuni minuti per un problema muscolare. Dentro Elmas e musica che non cambia, con il Napoli che va a segno per ben sei volte con Lozano (doppietta), Mertens, Politano, Elmas e Zielinski. Un pomeriggio nerissimo per Maran, che dovrà riordinare le idee in vista del prossimo impegno che vedrà i rossoblù impegnati al Ferraris con il Torino.

Milan
Maurizio Lagana/Getty Images

Se il Napoli ride, non è da meno il Milan che con il secondo 2-0 consecutivo rimane in vetta alla classifica. I rossoneri, seppur privi di Ibrahimovic, non lasciano scampo al Crotone allo Scida, imponendosi grazie ai gol di Kessié su rigore e di Brahim Diaz nella ripresa. Partita perfetta tatticamente quella giocata dai rossoneri, abili a chiudere tutti i varchi ai calabresi e colpirli nei momenti topici dell’incontro. Nota positiva anche la prestazione di Sandro Tonali che, di gara in gara, dimostra di entrare sempre più nei meccanismi di gioco di Pioli. Un successo che allunga la serie positiva del Milan e permette così ai rossoneri di prepararsi al meglio per il playoff di Europa League, che vedrà impegnati Calhanoglu e compagni in Portogallo contro il Rio Ave. Chi vince va ai gironi, un motivo in più per preparare al meglio la gara più importante di questo primo scorcio di stagione.