Roma, 14 set. (Adnkronos) – “Non era previsto da alcuna linea guida ma oggi i genitori sono rimasti sorpresi trovandosi obbligati a sottoscrivere una autocertificazione dove, oltre a dichiarare le condizioni sanitarie del figlio e altre situazioni sulla prevenzione del contagio, hanno dovuto dichiarare che il bambino o il ragazzo non sono entrati in contatto con persone affette da Covid 19. è davvero un’estensione di responsabilità inaccettabile dal momento che non è possibile sapere se il figlio ha avuto contatti con persone affette da Covid se le stesse non lo hanno dichiarato”. Lo dichiarano i deputati di FdI Paola Frassinetti ed Ella Bucalo, rispettivamente vicepresidente della commissione Cultura ed Istruzione della Camera e responsabile scuola FdI.
Si tratta di “un altro onere gravoso e immeritato per le famiglie con figli a scuola – incalzano Frassinetti e Bucalo – famiglie già vessate da mesi in cui hanno spesso dovuto sostituirsi alla struttura scolastica per seguire i loro figli”.