Pool/Getty Images

La Roma torna in campo dopo il disastro di Verona, dove i giallorossi si sono visti attribuire la sconfitta a tavolino dal Giudice Sportivo per il caso Diawara. La squadra di Fonseca affronterà la Juventus in un big match davvero delicato, dove sbagliare sarà assolutamente vietato.

Fonseca
Alessandro Sabattini/Getty Images

Il coach portoghese si è presentato oggi in conferenza stampa carico a molla, snocciolando l’intera formazione titolare di cui fa parte Dzeko: “con Edin ho parlato diverse volte, è molto motivato e si è allenato molto bene. Domani giocherà. Lo so che ci sono molte domande sulla formazione di domani, se non succede niente fino all’ora della partita la squadra che giocherà domani sarà Mirante, Santon, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Spinazzola, Veretout, Pellegrini, Mkhitaryan, Pedro e Dzeko.

Juventus Pirlo
Foto Getty / Valerio Pennicino

Fonseca poi ha proseguito: “mi è piaciuto Mkhitaryan da 9, ma se abbiamo un attaccante come Dzeko non ha senso utilizzare Miki in quel ruolo. Può succedere se abbiamo bisogno, ma il nostro attaccante è Dzeko. Sono totalmente concentrato sulla partita di domani e non voglio parlare di mercato, abbiamo lavorato molto per questo match e ho fiducia nei giocatori che che scenderanno in campo domani. Dobbiamo pensare solo alla Juventus. Non vogliamo modificare la nostra identità perché giochiamo con la Juve. Dobbiamo pensare alto ma dobbiamo essere equilibrati, quando possiamo pressare più alti, dobbiamo essere una squadra compatta“.