Neymar
Pool/Getty Images

Il derby di Francia fra PSG e Marsiglia è finito con una furiosa rissa che è costata l’espulsione a ben 5 giocatori in pieno recupero, fra i quali anche Neymar. Il brasiliano ha colpito Alvaro, scatenando il parapiglia, a suo dire in risposta a degli insulti razzisti (scimmia e figlio di puttana, ndr). Adesso Neymar rischia da 4 a 7 giornate di squalifica, mentre Alvaro, se gli insulti dovessero essere confermati, ne rischia fino ad un massimo di 10.

‘O’Ney’ attraverso Instagram si è pentito della sua reazione, ma non ha fatto marcia indietro confermando gli insulti ricevuti: “sono triste nel vedere il sentimento di odio che si può provocare quando ci si ribella a caldo. Avrei dovuto ignorare gli insulti? Ancora non lo so… oggi, a mente fredda, penso di sì, ma sul momento, i miei compagni ed io abbiamo chiesto aiuto agli arbitri, e siamo stati ignorati. Questo è il tema. Mi sono smarrito durante la partita e mi è mancata la saggezza. È un dovere pacificare questo movimento antirazzista affinché i meno privilegiati possano essere difesi normalmente“.