Roma, 8 set. (Adnkronos) – Si va verso un accordo all’interno della maggioranza sul disegno costituzionale che estende anche ai diciottenni il voto per il Senato, oggi fissato a 25 anni. Ci sarebbe infatti un via libera all’emendamento presentato dal relatore Dario Parrini, del Pd, che reintroduce il testo approvato dalla Camera e che era stato corretto dalla commissione Affari costituzionali di palazzo Madama, con l’equiparazione anche dell’elettorato passivo, portandolo da 40 a 25 anni per entrambi i rami del Parlamento.
A dividere ancora sono però i tempi di esame del provvedimento, che dovrebbe approdare in Aula domani. Italia viva e le opposizioni hanno infatti chiesto che venga rinviato a dopo il referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari. Non essendo stato raggiunto l’accordo in Conferenza dei capigruppo, sarà quindi necessario un voto dell’Aula sul calendario. Un appuntamento non previsto che potrebbe mettere in difficoltà la maggioranza.