Daniel Ricciardo
Bryn Lennon/Getty Images

Il Gruppo Renault, facendo di Alpine la sua scuderia a partire dalla stagione 2021, sceglie di porre i colori dell’eccellenza francese al centro della Formula 1. Già noto per i record e i successi conseguiti nelle discipline endurance e rally, il nome Alpine trova naturalmente il suo posto nella Formula 1 per requisiti, prestigio e performance.

Sarà la Marca Alpine, simbolo di sportività, eleganza ed agilità, a designare il telaio, rendendo omaggio alle competenze che hanno dato origine all’A110. Per Alpine, si tratta di una tappa fondamentale per accelerare lo sviluppo e la diffusione della Marca. Il motore della scuderia continuerà a beneficiare dell’esperienza più unica che rara del Gruppo Renault nelle motorizzazioni ibride, per cui la denominazione E-Tech sarà mantenuta.

La firma del nuovo “Patto della Concordia”, che stabilisce un massimale di budget e l’adozione di un nuovo regolamento tecnico a partire dal 2022, sostiene il Gruppo che è più determinato che mai a ritrovare la strada dei piazzamenti sul podio e della vittoria con i nuovi colori.

Luca De Meo, C.E.O del Gruppo Renault

«Alpine è un’ottima marca, potente e vibrante, che fa spuntare il sorriso sul volto dei suoi fan. Lanciando Alpine, simbolo dell’eccellenza francese, nella più prestigiosa delle discipline automobilistiche mondiali, intendiamo continuare la nostra avventura come costruttori in uno sport rinnovato. Affianchiamo anche una Marca da sogno ai nomi più prestigiosi, per gare automobilistiche spettacolari fatte e seguite dagli appassionati. Infine, Alpine porterà i suoi valori nel paddock della Formula 1: eleganza, ingegnosità ed audacia.»

Cyril Abiteboul, Direttore Generale di Renault DP World F1 Team

«Questo cambiamento avviene in un momento decisivo dello sviluppo della scuderia e dello sport. Alpine apporta un nuovo senso, nuovi valori e colori nel paddock con uno spirito di competizione che proviene da altri mondi e con un’agilità creativa tutta francese. Potremo sfruttare questi vantaggi per la preparazione delle scadenze del 2022. Il nuovo ambito normativo e finanziario stabilirà le condizioni per un motorsport più equo nella ridistribuzione dei redditi e più semplice e progressista a livello di governance. Fissare un ‘budget cap’ porrà termine alla ‘corsa alle spese’ e consentirà di valutare i team firmatari per il valore sportivo. Alpine ha chiaramente un ruolo in Formula 1 e potrà aspirare alla vittoria.»