Roma, 11 set. (Adnkronos) – “Non so cosa voterete voi, ma posso dirvi come voterò io. Voterò No, convintamente”. Giancarlo Giorgetti rompe gli indugi e prende posizione sul referendum per il taglio dei parlamentari. Il numero due della Lega, ad una iniziativa a Vittuone, presente anche il governatore della Lombardia Attilio Fontana, si schiera per il No in modo netto: “Un semplice taglio dei parlamentari in assenza di altre riforme è improponibile”.
“Il sistema maggioritario, visto che si parla tanto di Europa, ha sempre funzionato benissimo. Tagliare del 40% i parlamentari -avverte Giorgetti, come riporta Ticino notizie- darebbe un potere senza limite alle segreterie di partito, limitando di parecchio la volontà popolare. E’ una deriva da evitare con forza. Anche perché sarebbe un favore ad un governo in difficoltà, incapace di gestire il contraccolpo economico al sistema Italia di questi mesi e in evidente imbarazzo in vista dei prossimi mesi, che saranno durissimi. Il governo Conte è inadeguato. Ed è anche per questo che voterò No”, rimarca l’ex sottosegretario leghista.