Kyle Lowry
Foto Getty / Mike Ehrmann

Un finale di partita folle, con due overtime nei quali i Toronto Raptors hanno rischiato più volte l’eliminazione dai Playoff finendo poi per… vincere. Una delle partite più belle, se non la più bella, di questa postseason quella andata in scena ieri notte fra Celtics e Raptors (122-125). Non sono bastati a Boston i 31 punti e 16 rimbalzi di un pazzesco Brown, così come la prestazione di Jayson Tatum ad un rimbalzo dalla tripla doppia (29 punti, 14 rimbalzi e 9 assist). È stato Kyle Lowry a rimandare ogni discorso a Gara-7: il playmaker dei Raptors, in campo 53 minuti, ha firmato 33 punti, 8 rimbalzi e 6 assist tenendo in vita i suoi. La prossima gara, da dentro o fuori, si preannuncia fantastica.

Tutto facile invece per i Los Angeles Clippers che si portano a casa Gara-4 contro i Denver Nuggets (85-96). Basta un primo quarto chiuso 12-26 a scavare un solco che la franchigia del Colorado non riesce più a ricoprire nonostante i 26 punti, 11 rimbalzi e 6 assist messi insieme da Nikola Jokic. Kawhi Leonard best scorer della serata dei Clippers con 30 punti, 11 rimbalzi e 9 assist.