Roma, 13 set. (Adnkronos) – “Combattiamo con tutta la passione possibile e uniti, troppe volte questo richiamo va rifatto. Abbiamo avuto un’agenda folle e su questo io sono pronto a fare autocritica, mi assumo tutte le responsabilità sui ritardi, nell’innovazione del partito e per questo chiedo scusa. Ma io dico ora basta: vinciamo le elezioni, vada avanti chi merita e serve la comunità non chi è più fedele al più potenti di partito”. Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti, chiudendo la Festa dell’Unità a Modena.