Valentino Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

La notizia era nell’aria, anticipata anche ieri dal protagonista assoluto di questa vicenda. Valentino Rossi nel 2021 sarà ufficialmente un pilota del Team Petronas, nella mattinata di oggi è arrivata la comunicazione che tutti aspettavano, fondamentale per certificare la prosecuzione della leggendaria carriera del Dottore.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Un contratto al momento di un anno, ma che potrà essere rinnovato in caso di risultati positivi ottenuti dal pesarese nel prossimo Mondiale, che correrà con Franco Morbidelli come compagno di squadra. Queste le parole di Valentino Rossi dopo l’ufficialità: “sono molto felice di continuare a correre nel 2021 e di farlo con Petronas Yamaha Sepang Racing. Ho riflettuto molto prima di prendere questa decisione, perché la sfida si fa sempre più calda. Per essere al top in MotoGP bisogna lavorare molto e duramente, allenarsi ogni giorno e condurre una vita da atleta, ma mi piace ancora e voglio ancora correre. Nella prima metà dell’anno ho fatto la mia scelta e ho parlato con la Yamaha, che è d’accordo con me. Mi hanno detto che, anche se non c’era posto per me nel Factory Team, la moto ufficiale ed il supporto della Casa erano garantiti“.

Rossi e Morbidelli
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sul Team Petronas, Rossi ha ammesso: “sono molto felice di passare alla Petronas Yamaha SRT. Sono giovani, ma hanno già dimostrato di essere un top team. Sono molto seri e ben organizzati. Per quest’anno ho cambiato il mio capo tecnico. Sono molto felice di David e penso che non abbiamo ancora raggiunto il massimo. Questo è uno dei motivi per cui ho scelto di continuare, perché l’atmosfera del team è qualcosa che mi piace molto. Morbidelli? Sarà bello avere Franco come compagno di squadra, visto che è un pilota dell’Academy. Penso che possiamo lavorare bene insieme e fare delle cose belle“.

Valentino Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Felice anche Razlan Razali: “a nome del PETRONAS Yamaha Sepang Racing Team e di tutti i suoi partner, è un onore assoluto dare il benvenuto a Valentino Rossi, un pilota iconico e leggenda nel team il prossimo anno. La sua esperienza sarà una grande risorsa per la squadra mentre entriamo nella nostra terza stagione in MotoGP e siamo sicuri che potremo imparare molto da Valentino. Allo stesso tempo, faremo del nostro meglio per aiutarlo ad essere competitivo e premiarlo per la fiducia che ha in noi come squadra. Siamo onorati di questa opportunità e pronti ad accettare la sfida. Crediamo che la combinazione di Valentino e Franco fornirà una forza davvero formidabile in pista per aiutarci nel nostro obiettivo di essere il più competitivi possibile insieme il prossimo anno. Non vediamo l’ora!”,

valentino rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sulla stessa lunghezza d’onda Johan Stigefelt: “riuscire a ingaggiare un pilota come Valentino Rossi, per quello che sarà solo il nostro terzo anno nel campionato MotoGP, è fantastico. Ci siamo evoluti da un team di Moto3 a un team di Moto2 a un team di MotoGP in un breve lasso di tempo e ora essere in testa al campionato delle squadre MotoGP e ingaggiare uno dei più grandi piloti che lo sport abbia mai conosciuto è incredibile. È passato molto tempo da quando Valentino era in una squadra satellite e faremo del nostro meglio per aiutarlo a sentirsi di nuovo come nuovo. Vogliamo assicurarci che si senta a suo agio nella nostra squadra, in cui ci fidiamo e in cui crediamo così tanto. Il nostro obiettivo è migliorare ancora come squadra, aiutare Rossi a ottenere i migliori risultati possibili e rendere il 2021 un anno memorabile”.