Vinales e Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’assenza prolungata di Marc Marquez ha reso il Mondiale 2020 più avvincente rispetto a quelli degli anni passati, la lotta per la vittoria si è allargata e molti piloti sono riusciti a centrare il primo successo in classe regina.

Maio Meregalli
Foto Getty / Mirco Lazzari gp

Chi sente di non sfruttare al meglio la mancanza del campione del mondo è la Yamaha, che ha ammesso tramite Meregalli di aver gettato alle ortiche numerose occasioni per vincere: “diciamo solo che, in qualche modo, stiamo sprecando l’assenza di Marquez. Sicuramente questo può piacere a lui, ma non tanto agli altri. Dobbiamo cercare di trarre vantaggio dalle assenze. Penso che sia difficile da giustificare, è un misto di circostanze che, purtroppo, non possiamo sfruttare come vorremmo. Parlo per la Monster Energy Yamaha e sarebbe bello se vincessimo noi. Ma se non sarà così, l’importante è che vinca una Yamaha“.

maverick vinales
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Esteban Garcia, capo-tecnico di Viñales: “abbiamo buttato via diverse opportunità per prendere un bel po’ di punti. Siamo un po’ a corto di armi per tutti i piloti Yamaha. E’ stato un anno difficile per tutti. E’ chiaro che in alcuni momenti, a causa di circostanze differenti, ci manca qualcosa, ma abbiamo anche qualcosa da sfruttare quando le circostanze sono favorevoli. E’ vero che abbiamo perso alcuni motori, anche con Valentino e Morbidelli, ma basta allungare il chilometraggio degli altri. Siamo nella nostra bolla, ma all’esterno la situazione non è facile. E’ tutto abbastanza fermo nelle fabbriche, quindi le evoluzioni non arriveranno troppo in fretta“.