Fabio Quartararo
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Emozioni e colpi di scena nel Gran Premio di Catalogna di MotoGp, terza vittoria stagionale per Fabio Quartararo che taglia per primo il traguardo davanti alle due Suzuki di Mir e Rins. Un successo voluto e conquistato dal rider del Team Petronas, che mancava sul podio proprio dai due GP di Jerez vinti a inizio stagione. Sorrisi anche per i due alfieri della Casa giapponese, capaci di risalire la classifica alla grandissima nel finale.

Le parole dei top-3 dopo il GP di Catalogna:

Fabio Quartararo: “ho quasi distrutto la gomma, era completamente finita e sappiamo che le Suzuki con il grip sono velocissime. E’ stato importante arrivare davanti, non ho iniziato bene però poi son cresciuto. Abbiamo tutte le carte per battagliare per la vittoria e oggi ce l’abbiamo fatta. Ho sofferto molto nell’ultimo mese, non è stato semplice per me. Per questo voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto“.

Joan Mir: “oggi mi son sentito molto bene, abbiamo fatto una gara molto bella. E’ stato un peccato, Fabio stava abbassando il suo passo, io ero più veloce e non ce l’ho fatta a superarlo. Sono contento per il podio, il team ha fatto un incredibile lavoro. Entrambi siamo sul podio, dobbiamo continuare in questa direzione e la vittoria è qui a due passi da noi“.

Alex Rins: “è stata non facile, così come non sono stati facili i due week-end precedenti. Non sono al 100% fisicamente, ma sono contento per il risultato. Ero dietro sulla griglia, ma sono riuscito a risalire la china con il mio passo e ho centrato un ottimo podio. Voglio dedicare questo risultato a tutte le famiglie che stanno soffrendo a causa del Coronavirus, a Luis Salom e alla mia famiglia“.