morbidelli bagnaia

Una domenica da urlo a Misano: il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini ha regalato spettacolo pure. E’ la rivolta dei giovani a Misano: Morbidelli ha conquistato la sua prima vittoria, seguito da Bagnaia, autore di una strepitosa rimonta e dallo spagnolo Mir. Ai piedi del podio invece Valentino Rossi, beffato dallo spagnolo della Suzuki.

morbidelli
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Emozionatissimo, Morbidelli ha commentato così il suo successo: “non so, ancora devo digerire tutto, certo che è una bella sensazione, sono molto felice. Per ora mi godo il momento, l’unica cosa che posso dire è ringraziare la squadra, i miei, tutte le persone che lavorano con me e che mi aiutano da tempo. Negli ultimi giri ho pensato tanto, pensavo a 7 anni fa più o meno, quando ero qui a gareggiare in superstock, avevo vinto e la sensazione era la stessa ma adesso è ancora superiore. Io sono davvero sopraffatto dalle emozioni, l’unica cosa che posso dire è grazie“.

Bagnaia
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Felice anche Bagnaia, rientrato a Misano dopo la gara di Jerez a seguito di un’operazione alla gamba: “il nervoso accumulato mi ha dato la rabbia per arrivare qui ed essere forte e concorrenziale, il mio preparatore, il mio fisioterapista ed il dottore che mi ha operato, gli amici e la mia fidanzata meravigliosa hanno fatto un lavoro incredibile, spingendomi ogni giorno. E’ bellissimo!Oggi abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo”.

Soddisfatto anche Mir, che a poche curve dal termine ha superato Rossi, rubandogli il podio: “davvero impressionante, ho dato il 100%, tutti i piloti erano molto vicini come passo di gara. All’inizio ho avuto un po’ di difficoltà con la media a scaldare la gomma, ma poi sono riuscito a recuperare. Ho visto che gli altri avevano più degrado e sono risucito a tenere il passo, sono soddisfatto, devo ringraziare la squadra“.