dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Ducati Team è pronto a tornare in pista per il terzo weekend consecutivo, per disputare l’ottavo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2020 sul Circuit de Barcelona-Catalunya, al Montmeló in Spagna. Introdotto in calendario nel 1992, il tracciato alle porte di Barcellona è un luogo ricco di bei ricordi per la squadra di Borgo Panigale, che nel 2003 ottenne qui con Loris Capirossi il primo dei suoi 50 successi in MotoGP, dopo solo sei gare dal debutto della casa bolognese nella classe regina con la Desmosedici GP. Oltre a questo successo, Ducati vanta altre 3 vittorie al Montmeló: nel 2007 con Casey Stoner e, più recentemente, nel 2017 con Andrea Dovizioso e nel 2018 con Jorge Lorenzo.

Dovizioso, attuale leader del mondiale con un punto di vantaggio su Quartararo e Viñales (rispettivamente secondo e terzo a pari punteggio), giunge in Spagna determinato a riscattarsi dopo due gare difficili a Misano Adriatico.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1° (84 punti)

Negli ultimi due GP purtroppo non siamo stati sufficientemente competitivi, ma cerchiamo di vedere il lato positivo delle due gare di Misano: siamo in testa al campionato, anche se la lotta è tutta aperta. Ancora ci manca velocità e per poterci giocare il titolo non possiamo perdere altro tempo. Dovremo adattarci all’asfalto del Montmeló che avrà sicuramente meno grip rispetto a quello di Misano e questo potrebbe rivelarsi un fattore determinante per tutti. Sono sicuro che, se continueremo a lavorare come abbiamo fatto in queste ultime settimane, presto arriveranno risultati migliori”.