vinales
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Giornata super per Maverick Viñales a Misano, il pilota spagnolo ha ottenuto la pole position del GP dell’Emilia Romagna, dunque domani scatterà davanti a tutti allo spegnimento dei semafori.

vinales
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Una prestazione positiva quella del rider della Yamaha, che nel post Qualifiche si è soffermato sugli errori da non ripetere in gara: “quando lavori tutto il fine settimana e il responsabile dei pneumatici ti dice che la gomma dura è l’opzione migliore lo ascolti, anche se vedi che le altre Yamaha sono su una gomma diversa. Abbiamo commesso un errore e bisogna fare molta attenzione a questi dettagli, perché avevo un grande potenziale per la gara. Questo fine settimana ho lavorato molto con la gomma media e credo sia la scelta migliore. Devo lavorare di più con Michelin, perché a volte la loro opinione è diversa da quella del mio responsabile degli pneumatici. Non ho visto nessuno lavorare con la dura questo fine settimana.

maverick vinales
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Viñales poi ha proseguito: “la spiegazione della brutta gara della scorsa settimana è stata la scelta delle gomme, non avevo aderenza, ma impariamo dagli errori e abbiamo lavorato molto con la mescola media in questo weekend. Abbiamo cambiato qualcosa sulla moto ed i tempi sul giro che abbiamo ottenuto sono buoni. La storia potrebbe cambiare domani rispetto allo scorso fine settimana. Ho lavorato duramente per far sì che ciò avvenga“.

Vinales
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sugli avversari infine, lo spagnolo ha sottolineato: “tutti hanno lavorato duramente qui, soprattutto durante i test. Siamo tutti più vicini con 15 piloti che hanno girato in 1’31. Potrà essere una gara di gruppo. Sono riuscito a girare in 1’32 molto presto e penso che domani potremo fare molti giri di fila con questo ritmo. Abbiamo lavorato in modo diverso questo fine settimana. Venerdì ho avuto qualche difficoltà, ma oggi mi sono sentito subito meglio quando sono andato in pista. Se domani non mi metto a lottare, penso di poter avere un buon ritmo di gara“.