Matteo Dunchi (c)

Domani scatteranno finalmente i Mondiali di ciclismo, che si svolgeranno nella città di Imola. E’ tutto pronto per la rassegna iridata, che coinvolgerà gli atleti migliori del panorama internazionale, che si daranno battaglia per prendersi la maglia da campione del mondo.

David Lappartient
Foto Getty / Maja Hitij

Alla vigilia della prima gara in agenda domani, il presidente dell’UCI Lappartient ha espresso la propria soddisfazione per l’inizio dei Mondiale, indicando Vincenzo Nibali tra i favoriti: “il contesto è bellissimo, le strade sono state riasfaltate, sono sicuro che sarà un Mondiale stupendo, un punto di incontro tra chi ha appena finito il Tour e chi sta per cominciare il Giro. La prima maglia iridata è del comitato organizzatore. Penso che tutte le competizioni saranno stupende. E per l’Italia, se 52 anni fa vinse Adorni, perché stavolta non Nibali? Anche se i rivali saranno tantissimi“.

GP ImolaFelice e soddisfatto Marco Pavarini, il presidente del comitato organizzatore: “la parola chiave di questo processo è passione. Ci siamo ispirati a Imola 1968“. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna: “ci sono tutte le condizioni per fare bene. E con la Federciclo italiana in questi anni abbiamo lavorato in maniera straordinaria“.