Mihajlovic
Chris Ricco/Getty Images

Vigilia di campionato per il Bologna, che esordirà domani in stagione nel match di San Siro contro il Milan, in programma in calendario nel monday night.

Mihajlovic
Gabriele Maltinti/Getty Images

Una sfida delicata per la squadra di Sinisa Mihajlovic che, prima di soffermarsi sulla gara con i rossoneri, ha parlato della riapertura parziale degli stadi, non senza polemica: “non ci fosse stato Bonaccini a far aprire a mille persone saremmo ancora qui a farci il tifo da soli. Ha avuto coraggio, non pare quasi di sinistra. Oh, e non è una polemica eh… A volte aprivano dei posti e ne chiudevano altri, senza logica. E gli stadi no, mah! Era ora che aprissero: a Rimini in spiaggia la gente stava una sopra all’altra e gli stadi vuoti. Perché questo? Non lo so, non c’era una logica, come in tanti decreti fatti“.

ibrahimovic
Charles McQuillan/Getty Images

Per quanto riguarda il match con il Milan, Mihajlovic è partito dal pericolo Ibrahimovic: “spero non ci dia altre cinque pappine come l’anno scorso, che faccia meno di quel che ha fatto ultimamente. Ho detto di volere la squadra più giovane della A? Vedete, la società col Covid ha perso un sacco di soldi ed è giusto capire qual è la situazione. Per cui visto che non si potrà agganciare l’Europa è giusto darsi l’obiettivo, come ho detto quello dei 52 punti ma anche l’idea di allenare e allevare la squadra più giovane della A, e i ragazzi che ho sono bravi e vedo che quest’anno hanno più fiducia in se stessi anche grazie a un bel gruppo composta dai più esperti“.