Palermo, 4 set. (Adnkronos) – ‘Il tragico incidente di questa notte evidenzia il grave clima di emergenza in cui operano in provincia di Agrigento la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Guardia Costiera e tutte le altre componenti di protezione civile e del volontariato”. Lo ha detto all’Adnkronos il Procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio, dopo avere fatto visita, con il questore Rosa Maria Iraci, al poliziotto rimasto ferito la notte scorsa nell’incidente in cui è rimasto ucciso il migrante eritreo. L’automobilista è stato arrestato per omicidio stradale.
‘A questi uomini e a queste donne in divisa va dato atto di grande professionalità e senso del dovere nel fronteggiare, con fermezza ma anche con umanità, una crisi migratoria di vaste proporzioni – dice ancora Patronaggio – pericolosamente aggravata dalla emergenza sanitaria”.
E conclude: “Un mesto pensiero va al cittadino eritreo che ha trovato la morte per il sommarsi di tragiche circostanze e per l’incoscienza di un giovane automobilista”.