Roma, 23 set. (Adnkronos Salute) – ‘Chiedo scusa se non avete un piano nazionale malattie rare. Chiedo scusa per qualcosa che non dipende da me, ma che dipenderà da me se tra 6 mesi non ci sarà. Questa non è una promessa ma il mio lavoro quotidiano che cercherò di portare avanti’. Lo ha assicurato alle associazioni di malati rari il viceministo alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervenuto alla cerimonia di assegnazione del premio Omar per la comunicazione.
“Sto attivandomi quotidianamente – ha spiegato Sileri – perché vorrei che il piano fosse pronto in tempi rapidissimi. Non mi interessano i 4 anni che sono stati persi, ma i 6 mesi avanti a noi che non voglio perdere avendo la delega sulle malattie rare”, ha aggiunto.
“Spero di portare tra 6 mesi qualcosa di concreto di cui non sarà mio il merito, non ci tengo. A me mancano 908 giorni al ritorno in sala operatoria, francamente sto facendo il conto alla rovescia, non devo essere rieletto. Ma vorrei che questa partita fosse conclusa”, ha detto.