Paolo Bruno/Getty Images

Una squadra perfetta, un meccanismo ben rodato che non sbaglia ormai più un colpo. Che bella questa Atalanta che vince e convince, annienta la Lazio all’Olimpico e continua la propria corsa, calando un altro poker dopo quello rifilato sabato scorso al Torino.

Paolo Bruno/Getty Images

Gasperini ha dipinto davvero un capolavoro, da ammirare in ogni momento della partita lasciandosi andare alla bellezza dei fraseggi e all’imprevedibilità delle verticalizzazioni. A fare il resto è lo splendido Papu Gomez, che segna e fa segnare, riuscendo per la prima volta in carriera a segnare nelle prime due giornate di Serie A. Come un buon vino che migliora invecchiando, l’argentino è sempre più il fato di questa Atalanta, nonostante i 32 anni già compiuti.

Paolo Bruno/Getty Images

Alle sue qualità si aggiungono gli inserimenti di Gosens e Hateboer, entrambi in rete questa sera, due frecce velenose che rappresentano una delle armi più pericolose della squadra di Gasperini. E la Lazio? Non pervenuta, a parte la reazione di inizio ripresa caratterizzata dal gol di Caicedo. Per il resto poca roba, merito di un’Atalanta perfetta in tutte le fasi di gioco. Una dimostrazione di forza perentoria, che pone i nerazzurri nel novero delle squadre candidate senza dubbio alla lotta per lo scudetto.