Roma, 9 set. (Adnkronos) – Sulla legge di riforma elettorale “c’è il massimo impegno del Movimento, manterremo con lealtà la parola data all’inizio del governo Conte. L’iter ripartirà subito dopo il referendum. Un’altra modifica conseguente alla vittoria del sì sarebbe quella dei regolamenti parlamentari, perché Camera e Senato hanno chiaramente bisogno di un’accelerazione nei processi legislativi. Le istituzioni devono non solo essere trasparenti, ma anche superare alcuni meccanismi che appartengono al secolo scorso e che oggi sono oggettivamente obsoleti”. Così, in un’intervista al Giornale di Brescia, il capo politico del Movimento 5 stelle, Vito Crimi.