alice campello alvaro morata
Carlos Alvarez/Getty Images

Giornata di presentazioni in casa Juventus, i bianconeri hanno infatti acceso i riflettori della sala stampa su Alvaro Morata, ultimo arrivato alla corte di Andrea Pirlo.

Lo spagnolo, che ha scelto la maglia numero 9 che è stata di Higuain, ha espresso la propria soddisfazione per essere tornato in un club considerato da sempre come una famiglia: “è davvero bello essere di nuovo alla Juventus. Sono cresciuto come uomo e come calciatore. Siamo andati via in due e torniamo in cinque. A volte non ho passato bei momenti durante la mia carriera, ma adesso sono al posto giusto al momento giusto. E‘ l’opportunità della mia carriera. Pirlo è fatto per questo mestiere. Sono impressionato dal suo modo di allenare e di gestire il gruppo, è perfetto per questa società. Sono sicuro che grazie a lui potrò crescere ancora. Avrà una carriera vincente. Mi sento maturo, pronto. Farò tutto ciò che mi chiederà l’allenatore per aiutare questa squadra a vincere ancora. Quando sono andato via c’era un contratto e andava rispettato, ma non era la mia volontà. Qui mi sono sentito a casa e ho sempre pensato che un giorno sarei tornato a Torino”.

Juventus Pirlo
Foto Getty / Valerio Pennicino

Sul ritorno in bianconero, l’attaccante spagnolo poi ha ammesso: “all’Atletico sono stato molto felice, è stata un’esperienza positiva. La Juventus, però, mi ha sempre fatto sentire la propria fiducia anche quando ero lontano da qui. Quando si è prospettata l’idea di tornare non ci ho pensato due volte. L’obiettivo è continuare a vincere, così come è stato fatto negli ultimi anni. Vorrei fare tantissimi gol, ma ci sono tanti attaccanti che raggiungono record  senza poi vincere. Io invece voglio trionfare insieme a questa squadrail collettivo è la cosa più importanteDevo solo pensare a lavorare  migliorare, mai come in questo momento so bene cosa fare e cosa voglio raggiungereCristiano Ronaldo? Lo conosco bene sia come persona che come calciatore. Con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto, è felice che io sia qui“.