Chiellini
Claudio Villa/Getty Images

L’ultimo anno è stato duro per Giorgio Chiellini, non solo per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus, ma anche per ciò che concerne il brutto infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per molto tempo.

Chiellini
Claudio Villa/Getty Images

Adesso per il capitano della Juventus è tempo di tornare in campo per tagliare nuovi traguardi, come ammesso in esclusiva a Sky Sport durante la presentazione di Mate, communication web agency che guiderà con Marchisio: “sarà un’altra annata strana e difficile, dal momento che ci saranno ancora i residui di un’estate pazza, venuta dopo il lockdown. Partiamo per vincere, siamo fiduciosi. Abbiamo tanto da dare e da divertirci. Arrivare al risultato finale sarà un percorso lungo e difficile, ma stiamo bene e non vediamo l’ora di cominciare. A livello personale per me è stato un anno difficile. La prima volta alle prese con un infortunio così grave. A 35 pensavo di averla scampata. Stare fuori è dura, l’augurio per quanto mi riguarda è di una buona salute. Con la continuità verrà tutto il resto. La gara di Nations League? E’ stato un bello schock emotivo. Avevo bisogno di tornare a respirare certe sensazioni ed emozioni, consapevole che un po’ di ruggine da togliere ancora c’è“.