Inter, Mourinho stronca Eriksen: “non ha la cattiveria che serve”

Josè Mourinho stronca Christian Eriksen: secondo lo ‘Special One’, il centrocampista danese in forza all’Inter manca della cattiveria necessaria per essere un calciatore d’èlite

Christian Eriksen non sembra essersi riuscito ad ambientare all’Inter nei suoi primi 6 mesi in Serie A. Complice l’arrivo a stagione in corso, la pausa per la pandemia e la difficile collocazione tattica nel modulo di Conte che non prevede trequartista e soprattutto chiede sacrificio anche ai suoi calciatori più offensivi, Eriksen è sembrato spesso un pesce fuor d’acqua.

Come se non bastasse, nel corso di ‘All or Nothing’, documentario realizzato da Amazon sul Tottenham, un grande ex nerazzurro come Josè Mourinho è stato tutt’altro che tenero nei confronti dell’ex calciatore degli Spurs: “quando la squadra ha bisogno di tenere il pallone, lui lo muove meglio, la squadra è un pochino più fluida. Ma una cosa è essere dinamici, un’altra è la cattiveria. La vera cattiveria: lui non ha cattiveria. Gli manca“.