Conte primo piano
Pool/Getty Images

La nuova stagione per l’Inter può finalmente cominciare, domani sera i nerazzurri affronteranno a San Siro la Fiorentina, per poi recuperare mercoledì il match della prima giornata contro il Benevento.

Antonio Conte
Pool/Getty Images

Antonio Conte è pronto per questo nuovo anno, ma non poteva non iniziare la sua conferenza stampa con quanto accaduto nei mesi scorsi: “sinceramente non parlerei di incomprensioni. Ci sono stati confronti, vedute a volte diverse. In tutte le buone famiglie è giusto che ognuno esponga le proprie ragioni. Sono stati confronti onesti e leali con chi lavora per il club, ripeto: c’è grande serenità e voglia di continuare a lavorare insieme ai calciatori. Siamo pronti per iniziare una nuova stagione, sapendo che sarà molto difficile”. 

Antonio Conte
Paolo Rattini/Getty Images

Sulla stagione che sta per iniziare, Conte ha ammesso: “finora abbiamo lavorato molto bene. Sono molto soddisfatto dell’attitudine, della voglia che hanno messo in campo i miei giocatori. Abbiamo voglia di iniziare questo campionato e la nostra ambizione sarà quella di confermare la credibilità guadagnata lo scorso anno, sia in Italia che in Europa. Ci dobbiamo confermare e cercare di fare sempre del nostro meglio. Nessuna squadra ha l’obbligo di vittoria, nessuno potrebbe averne la certezza. Squadre come l’Inter hanno l’obbligo di essere protagoniste. Fare un’annata per lottare sino all’ultimo. Alla fine la dea bendata ti porta a vincere o a perdere”.

antonio conte
Lars Baron/Getty Images

Sui nuovi arrivati infine, l’allenatore nerazzurro ha espresso il proprio giudizio: “Vidal e Kolarov hanno dato grande esperienza. Hakimi ha 21 anni e ha intrapreso una carriera molto importante. In accordo con il club noi abbiamo scelto una strategia tenendo conto di quello che ha detto la proprietà e della situazione particolare che si sta attraversando. Stiamo cercando di cogliere opportunità, lavorando in serenità e in totale sintonia. Vogliamo consolidarci: stiamo attuando una strategia accettata da tutti e facendo il bene dell’Inter. Vidal sta bene e si è presentato in buone condizioni. Tatticamente è un ragazzo che ha già giocato con me. Al tempo stesso stiamo facendo cose nuove rispetto al passato. Si sta inserendo bene, ha grande mentalità. Potrebbe fare tutto nel nostro centrocampo. Sia in mezzo, sia l’interno e anche il trequartista. Siamo contenti di averlo con noi”