Roma, 15 set. – (Adnkronos) – L’Istat conferma le stime preliminari sull’andamento dell’inflazione ad agosto con un indice dei prezzi al consumo in aumento dello 0,3% su base mensile e in diminuzione dello 0,5% su base annua (da -0,4% del mese precedente). Ad accentuare l’andamento dell’indice, “in un quadro che vede l’inflazione negativa ancora determinata per lo più dagli andamenti dei prezzi dei Beni energetici regolamentati (da -13,6% a -13,7%) e di quelli non regolamentati (da -9,0% a -8,6%)” è – spiega l’Istat – il calo più netto dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da -0,9% a -2,3%). Si confermano invece in crescita, seppur in rallentamento, i prezzi sia dei Beni alimentari lavorati (da +0,6% a +0,4%) sia di quelli non lavorati (da +2,5% a +2,0%). Rallentano sia l”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, che quella al netto dei soli beni energetici, rispettivamente da +0,4% a +0,3% e da +0,6% a +0,4%.