Ibrahimovic
Marco Luzzani/Getty Images

Nella giornata di ieri la notizia della positività al Coronavirus di Zlatan Ibrahimovic ha scosso l’ambiente Milan. L’attaccante svedese è stato decisivo più che mai dal suo ritorno in rossonero nella passata sagione, confermandosi subito in grande forma con una doppietta nella prima uscita stagionale contro il Bologna. Già dalla sfida di ieri sera contro il Bodø/Glimt, il Milan, orfano di Ibra, ha mostrato qualche carenza in termini di personalità e cattiveria offensiva. I tifosi si chiedono dunque quando potranno rivedere in campo il gigante di Malmoe.

Zlatan Ibrahimovic Milan
Foto Getty / Claudio Villa

Ibrahimovic dovrà osservare una quarantena obbligatoria di 14 giorni, come previsto dal protocollo. Dunque dovrebbe saltare le sfide contro Crotone e Spezia in campionato, nonchè lo spareggio per accedere all’Europa League contro il Rio Ave. Le tempistiche sono comunque soggette all’esito negativo del doppio tampone, vero lasciapassare per il rientro: in generale, per altri atleti asintomatici, il virus non ha mai comportato un decorso più lungo di una settimana. Dunque in caso di guarigione più veloce rispetto ai canonici 14 giorni, il Milan potrebbe chiedere all’Ats la fine anticipata della quarantena dell’attaccante. In ogni caso Ibrahimovic difficilmente sarà pronto per la gara contro lo Spezia del 4 ottobre, ma dovrebbe essere regolarmente in campo per il derby contro l’Inter del 17 ottobre.