Milano, 17 set. (Adnkronos) – Raccontare i volti, le storie e la passione dei vignaioli italiani, dalla Sicilia al Trentino, attraverso una mostra unica nel suo genere che sarà allestita dal 3 all’11 ottobre nel centralissimo Corso Vittorio Emanuele, a Milano, grazie alla professionalità dei fotografi esperti della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche). Il tutto non senza un risvolto charity: l’intero ricavato dell’iniziativa, infatti, sarà devoluto ad AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). Questo il progetto ambizioso nato dalla collaborazione tra Winetales e Milano Wine Week con l’obiettivo di accendere i riflettori sui primi attori della filiera vitivinicola italiana, i vignaioli appunto, ancor più in un momento così delicato per l’economia del Paese.
Con una produzione di 49,558 milioni di ettolitri all’anno (dati 2019; fonte: ISTAT), per un giro d’affari legato alla viticoltura, alla vinificazione e alla vendita che sfiora i 5 miliardi di euro, l’Italia si conferma il primo produttore di vino al mondo. Anche questo comparto, tuttavia, ha risentito fortemente della crisi collegata alla pandemia. Le attività in cantina e in campagna, infatti, sono proseguite anche durante il lockdown con tutti gli annessi costi di gestione, quantunque la chiusura delle attività di ristorazione abbia ulteriormente aggravato lo scenario. Le proiezioni ‘ numeri frutto delle ultime stime della FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) – ipotizzano una perdita, solo nel nostro mercato domestico, di 30 miliardi di euro a fine anno. Le cantine, non solo d’Italia, ma del mondo intero, subiranno nel 2020 cali di fatturato variabili fra il 30 e il 70%, percentuale ancora più marcata per quelle medio-piccole.
In questo quadro così complicato si inserisce l’iniziativa congiunta di Winetales e Milano Wine Week, nata con l’intento di offrire al mondo del vino italiano una vetrina prestigiosa, raccogliendo in una monografia i volti dei protagonisti della vendemmia per raccontare così storie speciali di persone straordinarie in un mix di ritratti, paesaggi e lavoro della terra. Il progetto si prefigge lo scopo di trasmettere la passione e la dedizione che queste famiglie di viticoltori profondono ogni anno per ottenere dei vini riconosciuti come eccellenze in tutto il mondo. La monografia sarà presentata durante la prossima Milano Wine Week nella giornata dell’8 di ottobre alle ore 19 presso la sala delle Colonne Palazzo Castiglioni inoltre le migliori 20 fotografie – selezionate da una giuria composta da FIAF, Milano Wine Week e Winetales – saranno esposte in una location iconica, ovvero in Corso Vittorio Emanuele, a pochi passi dal Duomo. Non manca anche una finalità benefica. Questo 2020 sta lasciando in eredità l’impegno a guardare al futuro con un maggiore senso di unione e solidarietà reciproca ed è per questo che il management di Milano Wine Week e quello di Winetales hanno deciso all’unisono di coinvolgere nel progetto una delle associazioni più attive nella ricerca scientifica, l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), devolvendole tutto il ricavato: la degna conclusione di un’iniziativa che quest’anno parte in sordina con l’obiettivo di diventare poi sempre più importante in futuro.
Dal 3 ottobre le monografie saranno disponibili presso Palazzo Bovara con la possibilità per il pubblico così di fare così una donazione a beneficio di AISM. ‘Vogliamo continuare a portare innovazione nel mondo del vino senza mai dimenticarci di tutte le persone che ogni giorno vi dedicano il loro lavoro. Questo è un progetto ambizioso perché vogliamo far emergere quanto sia forte il valore umano in questo comparto economico per poi mostrarlo al pubblico di appassionati e non. Ringraziamo dunque Milano Wine Week, FIAF e AISM per averlo accolto con tanto entusiasmo e costruito insieme a noi. Siamo convinti che insieme faremo davvero la differenza”, dichiara Damiano Antonelli, Co-Founder di Winetales. ‘Siamo assolutamente convinti che il mondo del vino sia fatto in primo luogo di persone, che con passione e dedizione contribuiscono al successo di questo comparto importantissimo per la nostra economia. I vignaioli, cui è dedicata questa mostra fotografica, rappresentano indubbiamente un tassello fondamentale di tutto l’insieme. Esso annovera anche imprenditori, manager, enologi, agronomi e tutte quelle professionalità in continua evoluzione che abbiamo voluto riunire sotto il cappello di The Winers, decidendo di dedicare loro una campagna di comunicazione ad hoc. In un momento delicato come quello che stiamo attraversando riteniamo che investire sulle risorse umane sia più che mai necessario per ripartire e lasciarsi alle spalle questa crisi”, dichiara Federico Gordini, Presidente di Milano Wine Week. ‘
Questo progetto ci ha interessato moltissimo fin dal primo giorno ‘ aggiunge Lucio Governa, Consigliere Nazionale FIAF Vicedirettore del Dipartimento Interni – abbiamo avuto modo di raccontare con gli occhi dei nostri fotografi l’Italia intenta a produrre una delle sue eccellenze più riconosciute nel mondo. La sensibilità dei fotografi FIAF ha incontrato chi ogni giorno lavora in vigna e ha espresso al meglio i loro volti, le loro emozioni proprio in un anno così particolare come questo. Donare poi il frutto del nostro lavoro per una nobile causa come quella di sostenere AISM è una degna chiusura di un progetto che siamo convinti possa diventare sempre più importante di anno in anno. In conclusione un ringraziamento va al team di Winetales per averci proposto questa collaborazione”.